Trekking panoramico in Valle d’Itria

Trekking panoramico domenica in Valle d’Itria.

foto Discovering_Serapia (2)

Una passeggiata di poco più di 6 chilometri, che inizia da Masseria Laire, nella contrada alberobellese di Coreggia, che accompagna il visitatore alla scoperta di uno tra i tratti più selvaggi del lunghissimo Acquedotto Pugliese, maestosa opera idraulica realizzata agli inizi del ‘900.

Camminando, il gruppo incontrerà ben 4 ponti di cui il più emozionante, per altezza e bellezza, è quello di Monte Tondo. Di là si potrà godere di ampi spazi panoramici sul Canale di Pirro e sulle gravine della Selva di Fasano, il Minareto e i fragni di Cocolicchio e Vitamara.

Nella seconda parte, il percorso intercetta invece stradine di campagna, tra ulivi, vigneti e trulli a diretto contatto con il paesaggio agricolo tipico di Alberobello e Coreggia.

La visita si concluderà alle 13 all’Agriturismo Laire dove è previsto il pranzo a base di prodotti aziendali: antipasto della casa con focaccia e caciocavallo, orecchiette al sugo tradizionale con braciole nostrane, crostata, agrumi locali.

Quota di partecipazione di 25 euro a persona (20 euro i bambini da 6 a 10 anni), comprensiva del pranzo.

Appuntamento alle 9,30 alla masseria Laire, Coreggia (Alberobello) (coordinate gps: 40.811413 N, 17.269507 E)

Un evento a cusa della cooperativa Serapia. E’ preferibile la prenotazione.

Info: 3​286474719.

 

Domenica a caccia di erbe gustose

Domenica a caccia di erbe gustose in passeggiata con la Cooperativa Serapia lungo strade di campagna della Valle d’Itria e dei suoi dintorni.

_DSC2048

Si attraverseranno campi ricchi di crespini, caccialepri, scardaccioni e cicorie selvatiche, per imparare a conoscere le piante spontanee eduli.
Si parte dalla masseria Tavernese, a Fasano. In compagnia dell’appassionato erbosofo Felice Tanzarella, del Gran Teatro del Click Nature & Food, sarà possibile scopreire le numerose piante commestibili che crescono in modo spontaneo nel nostro territorio, gli impieghi nell’alimentazione tradizionale, dalla preparazione di gustose frittate, a timballi, minestre e insalate, e le loro proprietà benefiche.
Il percorso, lungo 2,5 km circa, è di bassa difficoltà
.
La passeggiata si concluderà alle 13.
Si consiglia di indossare abbigliamento comodo e scarponcini da campagna, e, per chi volesse raccogliere le erbe, di portare cestino e coltello.
Raduno ore 9.30 davanti al santuario di Pozzo Faceto (N 40° 48.448′ – E 17° 27.157′).

Quota di partecipazione di 7 euro a persona (3 euro i bambini da 6 a 10 anni).
E’ preferibile la prenotazione
 telefonando al 3​665999514

Domenica sulle colline di Zuzù

Domenica sulle colline di Zuzù e con l’Età del Bronzo a portata di passeggiata.

foto Discovering_Serapia (2)

Tornano le escursioni autunnali organizzate dal GAL Valle d’Itria. Domenica 13 dicembre si potrà andare in passeggiata nelle campagne di Locorotondo, lungo i margini dell’altopiano delle Murge, tra le contrade Rizzo e Zuzù.  Un territorio molto importante dal punto di vista archeologico in quanto presenta alcuni  insediamenti che evidenziano una frequentazione umana riferibile al primo periodo dell’Età del Bronzo (II millennio a.C.).  A fare da cornice ai ritrovamenti, la macchia mediterranea, i querceti e un panorama incantevole, capace da sempre di rapire e affascinare chi raggiunge queste colline.

Il percorso, lungo 6 km circa, è di bassa difficoltà. La passeggiata inizierà alle 9.30 per concludersi alle 12.30.

L’appuntamento e alle 9.30 nella piazzetta della contrada Lamie di Olimpia a Locorotondo; coordinate geografiche 40°47’3,24N 17°21’54,65”E.

La partecipazione all’escursione è gratuita. Si raccomanda l’uso di abbigliamento e scarpe comode, ma la prenotazione è obbligatoria.

Info: 0802376648 – 3486284317

Da Monte Pizzuto a Petto Palombo, la domenica in Valle d’Itria

Da “Monte Pizzuto” a “Petto Palombo”. Ecco un nuovo appuntamento con le escursioni autunnali promosse dal GAL Valle d’Itria. Domenica 6 dicembre, in collaborazione con il Cea di Cisternino, è sta organizzata una camminata di pregio naturalistico rilevante.

Foto Arif Puglia

Foto Arif Puglia

Il percorso prenderà avvio da “Monte Pizzuto”, una contrada di Cisternino, da cui si gode di un panorama mozzafiato, caratterizzato dalla piana olivetata che degrada verso il mare. Da qui, si raggiungerà un’area altamente interessante dal punto di vista geologico, la lama di “Petto Palombo”, un’incisione carsica segnata dal ruscellamento millenario delle acque piovane. La zona presenta un ricco affioramento di fossili di rudiste e consentirà, quindi, di osservare diversi elementi naturali. Si proseguirà, poi, verso la foggia di Contrada Pistone per rientrare, infine, entro le 13.

Il percorso, ad anello, è lungo circa 6 km ed è di bassa difficoltà.

L’appuntamento è per domenica 6 dicembre, alle 9.30, in contrada Caranna, via Leonardo da Vinci 32, Cisternino; coordinate gps: 40.7684106 N, 17.4212694 E.

La partecipazione all’escursione è gratuita. Si raccomanda l’uso di abbigliamento e scarpe comode. La prenotazione obbligatoria: 0802376648 e 3486284317.

Fine settimana di gusto in Valle d’Itria

Fine settimana di gusto in Valle d’Itria.

Sagra Pettole e Baccalà Fritto_Tagaro di Locorotondo

A Locorotondo è in programma la sagra delle Pettole e del Baccalà Fritto. Si svolgerà in contrada Tagaro, sabato 5 dicembre, a partire dalle 18.

Sempre sulla scia del fine settimana di gusto in Valle d’Itria, l’enogastronomia la farà da padrona anche a Martina Franca dove, sempre sabato 5 dicembre, si inaugurerà il Villaggio di Babbo Natale. In piazza XX Settembre, che precede l’ingresso nel borgo antico attraverso la porta Santo Stefano, è già tutto pronto per l’accoglienza di Babbo Natale che incontrerà i bambini nella grande piazza Plebiscito.

https://parcodellavigna.com/2015/11/29/martina-franca-si-trasforma-in-villaggio-di-babbo-natale/

https://parcodellavigna.com/2015/12/03/cavallo-murgese-che-eleganza/

Cavallo murgese? Che eleganza

Cavallo Murgese? Che eleganza. Torna al Parco Ortolini, Nuovo Foro Boario, a Martina Franca, il 60° mercato-concorso del Cavallo Murgese. Un evento che include la mostra nazionale del libro genealogico cavallo murgese e il registro anagrafico dell’asino di Martina Franca. Un evento atteso sul territorio per la sua singolarità e importanza.

Cavallo Murgese Stallone Enea di Marinosci

Cavallo Murgese
Stallone Enea di Marinosci

Di seguito il cronoprogramma della kermesse:

Giovedì 03 Dicembre

  • ore 9.00 : Rassegna Nazionale approvazione Stalloni cavallo Murgese;
  • entro ore 12.00 : Arrivo dei soggetti iscritti ai Campionati;

Venerdì 04 Dicembre

  • Ore 8.30 : Rassegna Nazionale approvazione Stalloni cavallo Murgese;
  • ore 9.00 : Rassegna Nazionale approvazione Stalloni asino di Martina Franca;
  • ore 15.00 : Presentazione giovani Fattrici 30/42 mesi asino di Martina Franca.;
  • ore 15.30 : Campionato Nazionale Fattrici cavallo Murgese;
  • ore 18.00 : Campionato Nazionale Stalloni asino di Martina Franca;
  • ore 19.00 : Prove spettacolo equestre;

Sabato 05 Dicembre

  • Ore 9.00 : Campionato Nazionale Stalloni cavallo Murgese;
  • ore 11.00 : Tavola rotonda su: “Il Libro Genealogico del Murgese”, interverranno Associazione Italiana Allevatori, A.N.A.M.F., Università degli Studi di Puglia e Basilicata, Corpo Forestale dello Stato, Regione Puglia, Sindaco di Martina Franca.
  • ore 12.00 – 13.30 : Presentazione soggetti in vendita;
  • ore 15.00 – 16.00 : Finale 1° Trofeo delle Murge (Dipartimento Attacchi);
  • ore 16.00 – 17.30 : Presentazione soggetti in vendita;
  • ore 18.00 : Presentazione Figli – miglior riproduttore manifestazione;
  • ore 19.00 : Spettacolo equestre;

Domenica 06 Dicembre :

  • ore 9.00 – 10.00 : Presentazione soggetti in vendita;
  • ore 10.00 – 11.00 : Premiazione del THE BEST IN SHOW;
  • ore 11.00 : Spettacolo equestre;
  • ore 15.00 – 16.00 : Finale 1° Trofeo delle Murge (Dipartimento Sella cat. E80 – F200, Arte ed Eleganza)
  • ore 16.00 – 17.30 : Presentazione soggetti in vendita;
  • ore 17.30 : Spettacolo equestre;
  • ore 19.00 : Chiusura della Manifestazione con estrazione dei biglietti della Lotteria.

Per tutto il tempo dell’evento sarà possibile apprezzare la mostra fotografica: “Primo rapporto storico per immagini sul Cavallo delle Murge e sull’Asino di Martina Franca” allestita dal comitato scientifico Anamf.