E Gustosìa… raccogliendo piante eduli

E Gustosìa… raccogliendo piante eduli.

Gustosia

Il Parco Dune Costiere, in collaborazione con le cooperative Serapia, MadEra e Gaia, aderisce Gustosìa, partecipa a una iniziativa promossa dal Comune di Fasano e dalla condotta Slow Food Piana degli Olivi per la valorizzazione delle eccellenze agroalimentari di Puglia. Domani sera e domenica 2 novembre, nel centro storico di Fasano, a partire dalle 19, il Parco Dune Costiere allestirà un info point sulle iniziative in programma nell’area protetta e un piccolo laboratorio sulle piante spontanee eduli.

Ma l’iniziativa ghiotta è quella che prevede domani, sabato 1 novembre, una passeggiata a piedi, tra i pascoli, che insegna a riconoscere le piante eduli, commestibili, e il loro uno in cucina. ​Dai crespini, agli scardaccioni, dalle caccialepri alle cicorie selvatiche, servirà coltello e un cestino per riconoscere e raccogliere le piante che venivano adoperate in cucina per preparare gustose frittate, minestre e insalate. L’attività si concluderà alle 13.

Appuntamento alle 10 a masseria Fontenuova (N 40°47′14,71” – E 17°31′24,41”).
Si consiglia di indossare scarpe e abbigliamento comodi.
La quota di partecipazione è di 5 euro a persona (3 euro per i bambini da 6 a 12 anni). Per ogni coppia di adulti un bambino fino a 12 anni partecipa gratuitamente.
E’ necessaria la prenotazione al ​366599951

Fasano, “GustoSìa” nel fine settimana

E “GustoSìa”, la mostra-mercato delle eccellenze agroalimentari di Puglia. L’appuntamentp è a Fasano (Br) il primo e i due novembre. Una manifestazione organizzata dal Comune in collaborazione con il Presìdio Slow Food Piana degli Ulivi e il “Gal Altosalento”.

Immagine

Per due serate il centro storico di Fasano ospiterà tutti i migliori prodotti della enogastronomia pugliese: della terra, da forno, insaccati, vini, oli e dolciumi.

Ospiti d’onore della due-giorni saranno gli attori Patrizia Pellegrino e Stefano Masciarelli.   All’appuntamento non mancheranno le eccellenze fasanesi per le quali si sta lavorando all’attribuzione del marchio De.C.O.: il presidio Slow Food del “pomodoro regina di Torre Canne”, la “cima di rapa di Fasano” e il “cocomero barattiere”.    Il percorso enogastronomico si svilupperà attorno la centrale piazza Ciaia, attraversando le stradine dell’umbraculum (centro antico del paese) e il chiostro delle Teresiane. Due giorni di degustazioni, mercatini di qualità, animazione musicale e mostre artistiche con la collaborazione delle associazioni culturali locali.   La manifestazione sarà inaugurata venerdì alle 18.30 con il convegno “Produttività tipica e territorio pugliese”, al quale parteciperanno, tra gli altri, l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari Fabrizio Nardoni, e il sindaco di Fasano Lello Di Bari. Nella serata di sabato, invece, è prevista la cerimonia di ingresso di Fasano nel circuito “Città dell’Olio” con la consegna ufficiale della bandiera alle autorità locali da parte di Enrico Lupi, presidente nazionale del sodalizio.