Domenica nel “Vallone dell’Inferno”

Domenica nel “Vallone dell’Inferno”. Si tratta di un’esperienza di trekking naturalistico per esplorare il Vallone dell’Inferno, appunto. Uno degli angoli più suggestivi del territorio martinese, nel Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine”.

Martina Franca

Martina Franca

L’escursione, di circa 10 km, prenderà avvio dalla Masseria Tagliente e proseguirà lungo sentieri e mulattiere che si inoltrano dapprima nel bosco di fragno e successivamente nel suggestivo bosco di leccio che ammanta la gravina dell’Inferno.
Si raggiungerà una singolare masseria in abbandono che sorge ai piedi della scarpata murgiana, già in territorio di Crispiano, circondata da oliveti secolari di rara bellezza.
Qui ognuno consumerà il proprio pranzo a sacco.
Lungo il percorso si visiterà la grotta delle Centocamere e si attraverseranno pascoli naturali in piena fioritura primaverile con numerose orchidee selvatiche.
L’attività di concluderà alle 17.
Si consiglia di indossare abbigliamento comodo e scarpe da trekking, e di portare pranzo a sacco.

Appuntamento alle 10 sul sagrato della chiesa di San Paolo nella contrada omonima di Martina Franca, raggiungibile dalla S.S. 172 Martina Franca – Taranto (N 40°38’34.79″ – E 17°19’14.53″).
 La quota di partecipazione è di 8 euro a persona (4 euro i bambini fino 12 anni). Per ogni coppia di adulti un bambino fino a 12 anni partecipa gratuitamente.
E’ necessaria la prenotazione al 3665999514

Una bella stagione con la “Controra di primavera”

La stagione è ancora più bella con la “Controra di primavera”. E’ organizzata dall’associazione culturale “Urbieterre” . Si inaugura il 23 aprile, ma il calendario degli eventi prosegue sino al primo maggio.

E’ un modo di inserire in un contesto contemporaneo il passaggio alla “bella stagione” affrontando il tema della biodiversità nel nostro territorio attraverso seminari, escursioni, degustazioni, musica, mostre, laboratori didattici. Iniziative finalizzate a riaffermare il valore dell’agricoltura come fattore di grande innovazione e campo di sperimentazione per nuove competenze e professionalità.

Si inizia giovedì 23 aprile con l’apertura ufficiale della manifestazione alle 17.30 nei locali del Giannettino a Cisternino. Nella stessa giornata si inaugureranno le mostre che rimarranno aperte fino al 1° maggio in diverse location.

Tra queste due avranno come filo conduttore il paesaggio: “Flora e fauna della Valle d’Itria: un tesoro da tutelare e promuovere” (Giannettino) e “Sguardi sulla Valle d’Itria. Acquerelli di primavera” con opere di Nicola Martino (Lounge Bar Palazzo Amati). Le altre avranno un taglio più storico e sociologico:
“Lavoro in agricoltura. Eravamo noi” (Giannettino), curata da Maria Fumarola e promossa dall’ ass. Pietracalca, Meteovalleditria, Fotovideo Mario Zizzi eStoria della “Bomminedda” (Via della Fiera) curata dal professor Quirico Punzi con la collaborazione di Giacomo Semeraro e Tiziana Semeraro e infine“L’Altrarte. Mostra in ricordo di Pippetto Martello” (Piazza Vittorio Emanuele).
Ricca di iniziative all’aria aperta soprattutto la giornata di sabato 25 aprile. Si comincia con una ciclopasseggiata, una pedopasseggiata o una passeggiata a cavallo. Nel pomeriggio, invece, alle 15, tutti col naso all’insù per la festa degli aquiloni.

Per i dettagli degli appuntamenti, segnalati nella locandina dell’evento, si può anche consultare la pagina Facebook “La controra di primavera – Urbieterre” oppure chiamare il numero: 3775083063

Aria di festa a Martina Franca

C’è aria di festa nel fine settimana a Martina Franca. A Casa Cappellari, oggi e domani si festeggiano i primi due anni di Manufacta, la prima mostra dell’artigianato e della creatività giovanile della Valle d’Itria.

Tanti i motivi per esserci, tra cui la presenza di tanti e nuovi espositori provenienti da tutta la Puglia che proporranno, in linea con la filosofia di Manufacta, oggetti di design, gioielli, abiti e manufatti artigianali realizzati anche con materiali di riciclo, tutti rigorosamente fatti a mano. Novità assoluta la sezione vintage, con vinili e tantissimi vestiti. 

E come ogni festa che si rispetti non può mancare la musica: sabato 18 aprile, dalle 22, è previsto il “Vintage Selecta – Rock’n roll Dj Set” di Babysan che selezionerà la musica migliore dagli anni ’40 agli anni ’70. Domenica 19 aprile, dalle 21, sarà la volta della prima Jam Session di Manufacta, curata da Pino Dimichele e dagli Horizon 61 (Aldo Di Paolo – tastiere e moog, Michele Biancofiore – voce e chitarra, Alessio Santoro – Batteria e Pino Dimichele – Percussioni). 

Una chiamata alle arti per tutti i musicisti, singer, stornellatori e semplici amici che si sono esibiti o che sono passati a trovarci in questi due anni a Casa Cappellari. 

Domenica 19, inoltre alle ore 18.30, durante il consueto Aperitivo Musicale verrà intervistato Pietro Parisi, il partigiano “corridore” di Cisternino, conosciuto sul campo di battaglia con il nome “Brindisi”. L’evento, promosso in collaborazione con Comitato Bella Ciao Puglia, rientra nel calendario di iniziative “Ora è sempre appunti di Resistenza quotidiana” per il 70° anniversario della Liberazione d’Italia dal Nazifascismo.

Domenica è confermato anche, alle 11, il consueto appuntamento con i più piccoli organizzato dall’associazione Castelli di Carta

Infine, ultima novità assoluta di questa edizione di Manufacta, la presenza di Radio Terra Franca che per entrambi i giorni, andrà in diretta con interviste, curiosità e tanta, tantissima musica. 

L’ingresso è gratuito a tutti gli eventi. Orari: sabato dalle 16 alle 01.00; domenica dalle 10 alle 24.

Info: 3202834973 e 3206985189


Inviato da iPad

Sabato a passeggio tra orchidee selvatiche

Sabato a passeggio tra orchidee selvatiche.

orchidea

La cooperativa Serapia organizza, per sabato 28 marzo, una passeggiata di gruppo lungo un antico tratturo della transumanza dedicata alla ricerca delle orchidee selvatiche.
Quello di sabato è il primo di diversi appuntamenti primaverili che la cooperativa propone per conoscere il ricco patrimonio di orchidee selvatiche pugliesi.
Con partenza da contrada San Simone, nei pressi di Crispiano, si raggiungerà un antico tratturo erboso dove tra verdi pascoli, seminativi e oliveti, già dalla fine di marzo, sono in fiore almeno 10 specie di orchidee, dalle più comuni Barlia robertiana, che si contraddistingue per l’intenso profumo di vaniglia, e Ophrys bombyliflora, detta volgarmente fior di bombo, alle più rare e ricercate Ophrys tarentina, tipica dell’area prossima a Taranto, e Serapias apulica, specie esclusiva del territorio pugliese.
Oltre ad apprezzarne la bellezza, conosceremo la delicata ecologia delle orchidee spontanee e la loro importanza conservazionistica.
La passeggiata, di bassa difficoltà e lunga circa 2,5 km, si concluderà alle 13.
Si consiglia di indossare scarpe comode e di portare la fotocamera.

Appuntamento ore 10.00 a Santa Maria del Carmine di contrada San Simone, a Crispiano, facilmente raggiungibile dalla S.P. 48 Crispiano – Grottaglie (N 40° 36.888′ – E 17° 16.165′).
La quota di partecipazione è di 5 euro a persona (3 euro i bambini fino a 12 anni). Per ogni coppia di adulti, un bambino fino a 12 anni partecipa gratuitamente.
Info e prenotazioni: +393665999514

Cucina bio a costo zero a Martina Franca

Cucina bio a costo zero a Martina Franca con le erbe eduli spontanee. Domenica 14 dicembre si potrà partecipare a una passeggiata naturalistica finalizzata al riconoscimento delle erbe eduli spontanee all’interno della “Riserva Bosco delle Pianelle”.

10818237_10203429802091011_6693314099665651280_o
Lungo i sentieri del Bosco delle Pianelle, l’erbosofo Felice Tanzarella, attivista del WWF Martina Franca, ci illustrerà gli usi alimentari di erbe commestibili quali la Cicoria Selvatica (Cichorium intybus L.), la Cardogna (Scòlymus maculatus), il Grespino spinoso (Sonchus asper) per citarne alcune.
Si potrà così conoscere il valore nutritivo delle erbe di campo,
testimonianza verde di un tempo passato, quando un prato rappresentava una dispensa a cielo aperto. Sarà un modo genuino per riappropriarsi di vecchie tradizioni trascorrendo del tempo a stretto contatto con la
natura.

Si consigliano scarpe comode, macchina fotografica e taccuino per appunti.
E’ necessaria la prenotazione.
Per info rivolgersi alla:
Segreteria ATS per la gestione delle attività di promozione e
valorizzazione della riserva c/o Centro Visite Riserva Bosco Pianelle
SP Martina-Massafra km 14+900
0804400950 Mobile: 3207137976   –    info@riservaboscopianelle.it

E Gustosìa… raccogliendo piante eduli

E Gustosìa… raccogliendo piante eduli.

Gustosia

Il Parco Dune Costiere, in collaborazione con le cooperative Serapia, MadEra e Gaia, aderisce Gustosìa, partecipa a una iniziativa promossa dal Comune di Fasano e dalla condotta Slow Food Piana degli Olivi per la valorizzazione delle eccellenze agroalimentari di Puglia. Domani sera e domenica 2 novembre, nel centro storico di Fasano, a partire dalle 19, il Parco Dune Costiere allestirà un info point sulle iniziative in programma nell’area protetta e un piccolo laboratorio sulle piante spontanee eduli.

Ma l’iniziativa ghiotta è quella che prevede domani, sabato 1 novembre, una passeggiata a piedi, tra i pascoli, che insegna a riconoscere le piante eduli, commestibili, e il loro uno in cucina. ​Dai crespini, agli scardaccioni, dalle caccialepri alle cicorie selvatiche, servirà coltello e un cestino per riconoscere e raccogliere le piante che venivano adoperate in cucina per preparare gustose frittate, minestre e insalate. L’attività si concluderà alle 13.

Appuntamento alle 10 a masseria Fontenuova (N 40°47′14,71” – E 17°31′24,41”).
Si consiglia di indossare scarpe e abbigliamento comodi.
La quota di partecipazione è di 5 euro a persona (3 euro per i bambini da 6 a 12 anni). Per ogni coppia di adulti un bambino fino a 12 anni partecipa gratuitamente.
E’ necessaria la prenotazione al ​366599951

“Vivi l’Italia” con Alitalia

“Vivi l’Italia” con Alitalia. Prosegue l’iniziativa che offre ai passeggeri una ricca serie di servizi facendo del volo un’esperienza di viaggio che li accompagna anche dopo l’atterraggio.

Alitalia md 82

Conservando la carta d’imbarco, i passeggeri Alitalia potranno usufruire di sconti per entrare in musei e teatri partecipando, così, a tantissime attività culturali della città di destinazione in Italia. Si potrà assistere a spettacoli e concerti, visitare esposizioni, mangiare nei più rinomati ristoranti e fare shopping nei più grandi centri commerciali della città usufruendo anche di sconti che in qualche caso si aggirano tra il 10 e il 15%.

Per conoscere tutte le opportunità che Alitalia offre ai suoi passeggeri basta visitare il sito della compagnia aerea.