BuonPescato italiano, degustazioni in piazza a Bari

Inizia domani a Bari, in piazza Libertà (Prefettura), la rassegna gastronomica del BuonPescato italiano, momento clou del progetto promosso dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, realizzato con il contributo del Fondo europeo per la Pesca. Ha, come obiettivo, la valorizzazione e la promozione delle specie ittiche nazionali con particolare riferimento a quelle meno conosciute ma dotate di preziose qualità nutrizionali, ottime caratteristiche organolettiche ed un rapporto qualità-prezzo a vantaggio del consumatore.

Immagine

Tanti gli appuntamenti della prima giornata, la quale avrà inizio alle 12  con l’Inaugurazione del villaggio. Nel pomeriggio, poi, l’apertura delle porte della rassegna al pubblico è fissata per le 16 quando avrà inizio l’evento di premiazione del concorso “Piatti d’autore”, dove protagonisti saranno i ristoratori della Città e della Provincia di Bari. Quattro i partecipanti: L’osteria di Chichibio che, con Vito Bianchi, proporrà Il fagottino di zucchine con cuore di filetto di Palamita dell’Adriatico; La gassa d’amante che, con Antonio Malanga, proporrà uno spaghettone espresso al tonnetto speziato e cappero fresco su salsa di pomodoro arrostito; Opera che, con Pasquale Lonigro, presenterà l’insalatina estiva di Palamita con puntarelle e cipolla d’acquaviva e infine Terranima che, con Piero Conte, presenterà un’armonia in azzurro pugliese a base di Pesce Serra. In giuria il presidente dell’Arga Puglia – associazione regionale giornalisti agroalimentari e vicepresidente vicario dell’Unaga – unione nazionale delle associazioni dei giornalisti agroalimentari, Roberto De Petro; il giornalista e critico enogastronomico Pasquale Porcelli; il giornalista e docente, Nicola Curci; il medico nutrizionista, Michele Attolico e il presidente Slow Food Puglia, Michele Bruno. Presiede la giuria il docente e chef, Domenico Maggi.

Subito dopo le premiazioni sarà dato il via alle degustazioni che saranno preparate da Gerardo Denza, chef ufficiale del Villaggio del BuonPescato italiano, in compagnia degli allievi dell’Ipssar “Armando Perotti” di Bari e da Pasquale Procacci Leone e Antonio Di Nunno di Anice Verde Catering e Scuola di Cucina di Corato che proporranno una Fritturadamare. Pasquale Procacci Leone è laureato in giurisprudenza ma sin da bambino ha coltivato la passione per la cucina che lo ha portato a fondare Anice Verde, con la quale ha portato in Puglia i grandi nomi della ristorazione internazionale tra cui Bruno Barbieri, Igles Torelli, Alessandro Borghese e Francesca Romana Barberini. Sempre a partire dalle 18 avranno inizio i cooking show, vere e proprie lezioni di cucina che vedranno protagoniste le specie ittiche del BuonPescato Italiano.

Info: buonpescatoitaliano.it e info@buonpescatoitaliano.it

Maggio, Bari e il suo “Gran premio”

Il programma, le macchine , i piloti e tutti i dettagli organizzativi della  rievocazione storica del Gran Premio di Bari, in programma per il 18 e 19 maggio, saranno presentati e illustrati in una conferenza stampa, sabato, alle 11 nella sala consiliare del palazzo della Provincia di Bari. La manifestazione è organizzata dall’Old Cars Club Bari sotto l’egida dell’ Automobile Club Bari-Bat.

Immagine

La rassegna di quest’anno si presenta ancora più ricca e nutrita rispetto alle prime due edizioni e ha già dato vita a diverse iniziative come l’evento musicale degli “E Dall” e come la premiazione del concorso “Nunzio Canta” “Riscrivi il manifesto del gran Premio di Bari”. La rievocazione si svolgerà sabato 18 con una spettacolare sfilata alle 20 dei bolidi e delle auto sportive iscritte alla competizione provenienti da molte regione e anche dall’estero, successivamente alle 21.30 con una sorpresa degna di Sanremo a largo Giannella (piazza Diaz) sul Lungomare Nazario Sauro. Il percorso della sfilata si snoderà da Piazza Prefettura sino alla spiaggia di “Pane e Pomodoro” e ritorno. Si calcola che prenderanno parte alla parata su quattro ruote almeno 45 vetture. La passeggiata servirà a rievocare un’altra importante competizione di quell’epoca: la “Sei Ore Notturna” organizzata come il Gran Premio dall’Automobile Club Bari. La gara vera e propria avrà il suo svolgimento il giorno dopo (domenica 19) su un tracciato che abbraccerà tutto il borgo antico con partenza sempre da piazza Prefettura; sarà una prova di regolarità che offrirà ai piloti la possibilità di veloci sorpassi in piena sicurezza, grazie alle “chicanes” (curve obbligate) e ai pressostati cioè apparecchiature per il controllo dei tempi, una fetta di emozioni fatta per ricordare il percorso avventuroso del Gran Premio di Bari che si correva alle massime velocità della Formula 1 di allora. Tra i concorrenti figura anche Stefano Biondetti, che porta il nome dello zio Clemente Biondetti che era uno dei piloti della competizione barese e che porterà con se la coppa “Coni” vinta nel 1947. Ci sarà anche Tazio Taraschi figlio di Bernardo che fu costruttore e pilota e che gareggiò sul circuito di Bari. Tra le macchine che si potranno ammirare per l’occasione Stanguellini, Apache, Cisitalia, Ferrari, Taraschi, Alfa Romeo, Maserati, Lotus ed altre. I bolidi e le altre auto sportive d’epoca potranno essere ammirate durante tutta la giornata di sabato 17 in Piazza Prefettura. Il programma della rievocazione comprende anche una mostra di cimeli, fotografie, filmati, curiosità e testimonianze di quegli anni ruggenti allestita in due filiali di Ubi Banca Carime in via Calefati e in via Papa Pio XII a Poggiofranco. Un’altra rassegna sarà ospitata in un vagone,  anche questo d’epoca messo a disposizione dalle Ferrovie Appulo Lucane e collocato in piazza Prefettura.

Sullo sfondo immaginario della rievocazione aleggeranno le figure di piloti leggendari come Ascari, Farina, Fangio, Gonzales, Bira, Taruffi, Biondetti, Taraschi, Lorenzetti (barese) e al di sopra di tutti l’indimenticabile e insuperato Nuvolari. Riaffiorerà l’immagine di una Bari in pieno sviluppo e rilancio, fiera e orgogliosa di un “maggio” che insieme alle Arti, alla Musica, alla Prosa, ai Fiori e alle Bande Militari aggiunse un vertice internazionale di Automobilismo Sportivo. Presiederà la conferenza stampa il Dr Dario Catalano,  presidente dell’Old Cars Club insieme ai rappresentanti dell’Aci Bari-Bat.

Fonte: Old Cars Club