Paura di volare? Seminari a Bari

Paura di Volare? Seminari a Bari. Ci pensano Lufthansa e AirDolomiti.

AirDolomiti

Per molti la paura di volare è paralizzante al punto da rinunciare a viaggiare. Una paura, per la Boeing, che costa 2 miliardi di dollari soltanto negli Stati Uniti, corrispondenti a circa il nove per cento del valore dei biglietti effettivamente acquistati. Pochi, tra l’altro, sono consapevoli del fatto che questa paura di volare, nella maggior parte dei casi, può essere ridotta o eliminata. Studi internazionali hanno dimostrato, infatti, che circa un quarto, se non addirittura la metà, dei passeggeri soffre di paura di volare o presenta sintomi analoghi.

Lufthansa, da ormai venticinque anni, offre un valido supporto a coloro che desiderano (o devono) volare, ma ai quali questo mezzo di trasporto risulta sgradito, provoca ansia o addirittura un senso di minaccia. E un seminario per azzerare la paura di volare si terrà a Bari l’8 e il 9 novembre. Tra gli obiettivi della due giorni: eliminare la paura di volare; ridurre l’avversione nei confronti dell’aereo come mezzo di trasporto; stop a fattori ansiogeni quali la claustrofobia o la paura dell’altitudine; apprendimento delle misure di sicurezza. Il corso prevede un numero di posti limitatissimi e un viaggio verso una delle mete compresa nelle rotte del gruppo Lufthansa.
Il corso è a pagamento. Info: 800799367

Valle d’Itria, e i sensi fanno festa

Si apre il sipario sulla quinta edizione del Festival dei Sensi, raffinata manifestazione culturale organizzata dall’Associazione Iter Itria in collaborazione con l’Università Aldo Moro di Bari e con il Gal Valle d’Itria.

Immagine

Il Festival si inaugura oggi, 23 agosto, alle 19 a Martina Franca con una spettacolare messa in scena curata da una delle più affermate e autorevoli scenografe contemporanee, Margherita Palli, in collaborazione con la Naba, Nuova accademia di Belle arti di Milano. Protagonista dell’allestimento la speciale astronave progettata dal celebre designer appassionato di cosmologia Italo Rota. Sul palcoscenico di piazza dell’Immacolata faranno la loro comparsa anche le comari, già note al pubblico della kermesse per una serie di irresistibili camei proposti in passato. Per l’occasione si esibirà l’Apluvia Small Orchestra diretta da Silvestro Sabatelli.

La prima serata del Festival proseguirà con tre appassionanti appuntamenti ispirati al cielo e alle stelle, tema dell’edizione 2013.

Due scienziati di caratura internazionale sullo sfondo di una piccola cava dismessa daranno vita a un affascinate dialogo su Il vuoto, il nulla e il bosone di Higgs e mostreranno un sorprendente video dell’Infn, l’Istituto nazionale di Fisica nucleare. (Cisternino, Cava del Casellone ore 21). Il fisico Fabio Truc e Alvaro de Rujula, Grande di Spagna già direttore della Divisione teorica del Cern di Ginevra, parleranno di macro e micro-cosmo, di Big Bang e dell’infanzia dell’universo, dell’Lhc (Large hadron collider), il super acceleratore di Ginevra, e della sua capacità di vedere le “vibrazioni” della sostanza del vuoto.

Alla Masseria Gianca di Cisternino (ore 21) Marina Valcarenghi, nota psicoanalista autrice di molti libri, tra i quali Il coraggio della felicità, incanterà il pubblico parlando di desiderio di felicità (L’amor che muove il sole e l’altre stelle).

In principio furon le stelle: Piero Boitani, docente di Letteratura comparata alla Sapienza di Roma e all’Università della Svizzera Italiana di Lugano, racconterà il mondo delle stelle nella poesia, nella musica, nell’arte e nell’architettura. L’incontro si terrà a Martina Franca alla masseria del Luco alle 22.30.

Al cimitero vecchio di Cisternino, noto agli habitués del festival per il piccolo cinema all’aperto, ogni sera verranno proiettate due pellicole dalle atmosfere spaziali: classiche in prima serata e vagamente rétro in seconda. La rassegna cinematografica ha in cartellone Dune di David Lynch (alle 21) e Il pianeta proibito di Fred M. Wilcox (23.30).

MOSTRE E INSTALLAZIONI

Durante le giornate del Festival dei Sensi sarà possibile visitare due mostre. Il Castello Ducale di Ceglie Messapica ospiterà Architetture siderali, un affascinante percorso nell’immaginario collettivo attraverso cinque secoli di relazione tra cielo e architettura, allestito per l’occasione da un gruppo di ricerca dell’Università di Parma guidato da Aldo De Poli.

Surreale e giocosa la piccola mostra Walt Disney & Wernher Von Braun: un’avventura nella terra del futuro allestita nella Torre civica di Cisternino: grazie ai volumi messi a disposizione da Italo Rota si potranno ammirare illustrazioni tratte da rari testi nati dalla collaborazione tra Walt Disney e Von Braun, con tanto di pupazzetti spaziali.

Ceglie Messapica ospiterà anche due appuntamenti con l’arte: alla chiesa dell’Annunziata verrà proiettato il video Napoli dell’artista tedesca Rosemarie Trockel, che raffigura le straordinarie scenografie di uno stormo di rondini in volo, mentre nelle notti del Festival sul tetto del municipio del paese sarà visibile l’installazione Stella curata dall’associazione Add.

Il programma completo è disponibile sul sito: festivaldeisensi.it.

L’Alta Murgia fa festa con il lupo, gli Incognito e gli Après La Classe

Continua la festa nei comuni che ricadono nel Parco nazionale dell’Alta Murgia. E “Up 2013 si prepara alle giornate clou della Festa del Road show, una iniziativa nata per promuovere il marchio del Parco, la mobilità sostenibile  e la valorizzare il territorio.

Immagine

E’, quindi, tutto pronto per le giornate del 25 e 26 luglio, per le quali il programma è ampio e variegato.

Giovedì 25, per gli appassionati di escursioni naturalistiche in bicicletta, CicloMurgia proporrà un’esperienza unica, percorrendo in totale relax alcuni dei luoghi più suggestivi del Parco Nazionale dell’ Alta Murgia e, in particolare, un tratto della pista ciclopedonale .

Il programma dei workshop sarà interamente dedicato ai temi della: “Valorizzazione integrata, turismo sostenibile e mobilità lenta nelle aree protette”. Sono due gli incontri previsti e avranno luogo, in piazza Cesare Battisti a Corato.

Alle 19  nell’ambito dell’incontro: “Valorizzazione, turismo sostenibile e mobilità nelle Aree Protette: un’occasione di sviluppo”,   partecipano, tra gli altri, Cesare Veronico, presidente Parco Nazionale dell’Alta Murgia,  Angela Barbanente, vice presidente della Regione Puglia, Giovanni Giannini, assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità, Francesco Palumbo, direttore d’area Politiche per la promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti, Jacques Decuignieres, valutatore per la Carta europea sul Turismo sostenibile.                                                                                                 Alle 20, per la II sessione dei lavori, si discuterà di “Esperienze italiane”.

A seguire l’atteso concerto degli Incognito, storica band e autentica istituzione per la scena acid jazz mondiale. Una pietra miliare della musica internazionale. Apprezzati in tutto il mondo, inventori di un genere, l’acid jazz, da cui sono partite migliaia di fusione e influenza che tutt’oggi incontrano milioni di Fan.
Dal loro primo album, edito grazie al produttore Gilles Peterson sulla sua storica etichetta Talkin’ Loud, decine di hit hanno segnato le top ten di tutto il mondo. Tutte con la inconfondibile eleganza, sobrietà, ritmo e verve tipiche del loro sound in grado di aprire un varco tra il mondo Jazz e quello Pop.

Venerdi 26 luglio, infine, piazza Catuma a Andria ospiterà gli incontri pomeridiani dedicati al tema: “Natura ai confini della città”.

Alle 19 al centro dei lavori ci sarà il tema: “Convivere con il lupo – un progetto di sistema”. Alle 20 si discuterà di: “Gestione e wilderness: obiettivi o conflittualità?”.

Alle 21, chiuderanno il road show “Up2013” gli  Après La Classe, di ritorno sul palco dopo oltre un anno di assenza dalle scene. Con quindici anni di carriera alle spalle, i salentini Après la Classe faranno ballare, come di consueto, la piazza trasformando l’evento in una grande festa.

Entrambi i concerti degli Incognito e degli Après La Classe sono gratuiti.

Astro corso intensivo con Franca Mazzei

Il simbolismo astrologico è una formidabile chiave interpretativa di noi stessi e della realtà circostante: saperla maneggiare equivale a possedere una marcia in più in qualunque attività professionale.

Immagine

Franca Mazzei, laureata in Lingue ed esperta di astrologia morpurghiana, da oltre vent’anni organizza corsi, stage, seminari e consulenze private a Milano e a Bari. E proprio lei, giornalista e astrologa per  Astra, Io Donna, Brava Casa, per citare alcune delle testate per le quali collabora, ha organizzato dal 24 al 26 maggio, un corso Intensivo di astrologia pensato per quegli allievi che, non avendo la possibilità di seguire un corso diluito nei mesi, vogliono apprendere in breve tempo i concetti essenziali di base e il corretto metodo di analisi.

La scuola morpurghiana pratica un’astrologia moderna, che inserisce i simboli all’interno di un perfetto meccanismo dialettico di tipo logico-filosofico-geometrico: i testi consigliati per l’approfondimento sono quelli di Lisa Morpurgo (tutti in edizione economica Tea).

Struttura: modulo di 16 ore, dal venerdì pomeriggio alla domenica pomeriggio, da un minimo di 5 ad un massimo di 10 allievi.

Argomenti: la suddivisione stagionale – i 4 Elementi – i 12 Pianeti – i 6 Assi e i 12 Segni – i Pianeti nei 4 emisferi – le 12 Case – i Pianeti nei Segni e nelle Case – stellium planetari in Segni e Case ed effetti di “risucchio” – triade Sole/Luna/Ascendente – gli aspetti planetari – le griglie interpretative. E’ consentito registrare.

Obiettivo: analisi di tutte le simbologie astrologiche e interpretazione schematica del Tema Natale: personalità, carattere, tono vitale, affettività, famiglia d’origine, figli, comunicativa, sessualità, attitudini, nodi interiori.

Metodo: morpurghiano.

Materiale fornito: Tema Natale personale, schemi, griglie, Temi Natali di personaggi famosi e soggetti comuni.

Sede del Corso: Bari-Poggiofranco.

Costo (comprensivo del materiale fornito): 187 euro

Iscrizioni: entro il 15 maggio ’13.

N.B. All’atto dell’iscrizione fornire i propri dati di nascita completi di luogo e orario preciso (specificando se am o pm).

PROGRAMMA

Venerdì pom.– h.16,30/20,00 (break di 15 minuti alle 18,30)

Rapporto Segni/stagioni – Simboli dei Segni e dei Pianeti – disposizione dei Pianeti nei quattro emisferi – I quattro Elementi (Fuoco, Terra, Aria, Acqua) – Elemento carente/preponderante – Triade Sole/Luna/Ascendente: i tre pilastri della personalità, gli archetipi dei genitori, il partner.

Sabato matt. – h.10,00/13,00 (break di 15 minuti alle 11,30)

I 12 Segni: stagione/elemento/pianeta governatore – i 6 assi – i 12 Pianeti. Prima Griglia interpretativa. Esercitazione pratica.

Sabato pom. – h. 14,30/18,00 (break di 15 minuti alle 16,30)

I tre decani di ciascun Segno. Le 12 Case astrologiche. Seconda Griglia interpretativa. Esercitazione pratica.

Domenica matt. –h.10,30/13,00 (break di 15 minuti alle 12,00)

I pianeti nei Segni e nelle Case – Gli stellium planetari in Segni e Case e gli effetti di risucchio. Esercitazione pratica.

Domenica pom.- h. 14,30/18,30 (break di 15 minuti alle 17,00)

Gli aspetti planetari. Pianeti misti, beneficati, lesi, isolati. Terza griglia interpretativa. Domande/risposte.

Le 16 ore complessive su richiesta possono essere condensate nel solo week-end: 8 ore il sabato e 8 la domenica (dalle 10,00 alle 13,30 – dalle 15,00 alle 19,30).

Info: 338.2716999 – 080.5618751

francamazzei.6@gmail.com

La storia medievale rivive in Capitanata

L’associazione storico culturale “Imperiales Friderici II” di Foggia, specializzata in rievocazioni storiche,  organizza un workshop didattico-formativo dal titolo “Imperiales traditiones”. Si terrà sabato 11 maggio (dalle 11) e domenica 12 maggio 2013 (fino alle 18,30) nell’abbazia di San Leonardo di Siponto in Lama Volara nel foggiano.

Immagine

Una due giorni di studio e confronto tra gli aderenti all’associazione che per la prima volta di apre alla libera fruizione del pubblico. Tra le tematiche su cui sarà basato il confronto: l’accampamento, la rievocazione storica e il contesto storico rievocato, con approfondimenti su aspetti esteriori, materiali e dinamici dei personaggi  del XIII secolo, realmente esistiti in Capitanata. Infatti, la ricostruzione storica, (fedelmente filologica) e l’archeologia sperimentale (marcatamente empirica) sono i punti di forza degli “Imperiales” che, nel vasto mondo della rievocazione storica in Italia, presentano la vita quotidiana del XIII secolo, con particolare riferimento a quella sveva; epoca affascinante che ha segnato indelebilmente la provincia di Capitanata.

L’associazione “Imperiales Friderici II” si propone di trasmettere al pubblico la passione per la storia medievale mediante la realizzazione di rievocazioni storiche. Ricostruzioni non improvvisate di eventi aggregativi, alla cui base ci sono ricerche tecnico-storiche sull’organizzazione sociale, sugli usi e costumi, e quant’altro necessario e utile, con riferimento alle fonti coeve e disponibili e/o con formulazione di ipotesi plausibili.

Il periodo storico preso a riferimento per le rievocazioni è compreso tra il 1221 ed il 1269. L’associazione è la prima e l’unica a proporre in Italia personaggi sia occidentali che orientali. Vengono affrontati punti oscuri e poco noti del Medioevo meridionale, quali i milites de Apuliæ con seguito e i famosi sagittarii sarraceni di Lucera. I personaggi vivono in situazioni/ambientazioni ricreate, e propongono spaccati di vita sociale, sia di tipo civile che militare, caratterizzati da didattica e da dimostrazioni/esibizioni.

Info: 3473502156

Oli essenziali e aromatologia. Un corso a Locorotonto

L’erboristeria Veda di Locorotodo organizza in sede, domenica 19 maggio 2013, il corso di Aromatologia e rimedi naturali di pronto intervento.

Immagine

L’iniziativa si rivolge agli esperti del settore, ma anche a coloro che vogliano approfondire la conoscenza sugli oli essenziali. Il corso prevede un costo di 70 euro. Le iscrizioni sono aperte fino all’ 11 maggio 2013.

Le lezioni verteranno su: la conoscenza di base delle proprietà comuni agli oli essenziali e impiego sinergico dei sistemi naturali di più facile integrazione con l`aromatologia (massaggio, alimentazione, respirazione, rilassamento, idroterapia,fitoterapia).

Criteri di pronto intervento dei disturbi più comuni in connessione ai sistemi locomotorio, nervoso, cute ed organi di senso, circolatorio, respiratorio, digerente, endocrino, urinario, genitale.

Come costruirsi un kit di pronto intervento personalizzato per la casa, per la vacanze, per lo sport, per i bambini, per la donna, per l`uomo.  

Info: 349/5137923 e 347/9671994

email: erboristeriaveda@gmail.com

 

Festival della ruralità, al via la prima edizione

Si terrà dall’8 al 12 maggio la prima edizione del “Festival della ruralità e dell’agricoltura”. L’ente promotore è Il Parco nazionale dell’Alta Murgia in collaborazione con Legambiente. Il tema sarà la ruralità intesa come presidio del territorio e buona gestione delle risorse. Si tratta di una manifestazione itinerante che toccherà i 13 comuni del parco con workshop, approfondimenti, laboratori, escursioni, eventi culturali e gastronomici. Dopo l’inaugurazione, che si terrà l’8 maggio nella prestigiosa sede del Castel del Monte, le iniziative si svolgeranno nelle masserie, luoghi-simbolo del territorio e centro vitale dell’economia rurale.

Immagine

La cerimonia di inaugurazione dell’evento, alla quale parteciperanno diversi rappresentanti delle autorità, sarà introdotta da Cesare Veronico, presidente Parco nazionale dell’Alta Murgia.

A seguire è prevista una lectio magistralis di Jean-Marie Martin direttore di ricerca del Centre d’histoire et civilisation de Byzance sul tema “L’evoluzione storica della ruralità nel territorio europeo e in particolare nel Mediterraneo e nel Sud Italia”.

Una lettura al temine della quale è previsto un concerto con Alice Ricciardi Quartet.

Giovedì 9 maggio, a Cassano delle Murge, nella masseria Chinunno a partire dalle 10 e fino alle 18 si terranno laboratori didattici a cura di Multiversi. Alle 16 è prevista la partenza per alcune escursioni e alle 17 avrà inizio il workshop in masseria: “Terra bene comune – Qualità dei prodotti”.

Venerdì 10 maggio le iniziative in programma saranno a cura dell’azienda Posta Piano di Gravina In Puglia. Oltre a laboratori didattici è prevista una tavola rotonda sulla nuova agricoltura tra tutela ambientale e buona produzione. In serata, alle 21, sono previsti i Racconti e musica attorno al Falò con Sossio Banda e Cupa Trance. Alle 23 l’osservazione astronomica a cura di Adia.

Sabato 11 maggio programma ricco anche a Minervino Murge all’interno della masseria Barbera. Una giornata di escursioni, laboratori didattici, di workshop e tavole rotonde tra cui: “L’azienda agricola del XXI Secolo: multifunzionalità, innovazione e custodia del territorio”

Domenica 12 maggio la manifestazione si concluderà ad Altamura nell’azienda Madonna dell’Assunta. Alle 9 sono previste escursioni ma anche l’esposizione rassegna delle razze autoctone inserite nel Psr regionale (Pecora Altamurana, Pecora Leccese, Pecora Gentile di Puglia, Asino di Martina Franca, Cavallo Murgese e Capra Garganica) con la possibilità di inserire anche altre razze alloctone più comuni.  Sempre alle 9 si terrà il mercatino delle sementi in masseria e alle 10 la tavola rotonda: “Salvare gli allevamenti – Diversità domestica e biodiversità: un’occasione di sviluppo a cura di Consorzio Murgia Viva”.

L’intero programma è consultabile sul sito del Parco dell’Alta Murgia.

La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita.